I bambini e i ragazzi di Gulu (Uganda)

LOCALITA':          Gulu (Uganda)
RESPONSABILE:   Adeliana Locatelli
N° ADOTTATI:       22
NUOVE ADOZIONI: SI
NEWS DAL CENTRO ADOZIONI Leggi

 



Clicca sulla foto per vedere l'album

 

 

Responsabile

Suor Adeliana Locatelli è una missionaria Comboniana di Mapello (BG). Nonostante la sua non più tenera età (classe 1928) dal 1954 senza sosta è impegnata in Uganda a servizio dell’educazione dei più piccoli e poveri  e nella promozione della donna attraverso l’istruzione. 

Contesto

Dal 1986, per oltre 20 anni, il Nord dell’Uganda è stato teatro di una delle più terribili guerre civili dell'Africa le cui conseguenze continuano a pesare sulla popolazione. Il famigerato gruppo ribelle LRA – (Lord's Resistance Army) guidato dal criminale Joseph Kony ha seminato il terrore tra la popolazione civile.

Oltre 66.000 bambini sono stati rapiti e arruolati come soldati nel suo gruppo armato e le bambine utilizzate come prostitute per i ribelli. Interi villaggi sono stati bruciati, i loro abitanti uccisi e i superstiti messi in fuga, costituendo una popolazione di  due milioni di rifugiati in diversi Paesi limitrofi. La popolazione degli Acholi, in particolare, è quella che ha subito gli attacchi più crudeli. Ancora oggi molti risiedono nei campi profughi ed hanno difficoltà a rientrare nei villaggi. Uno dei motivi è che la maggioranza degli Acholi non possiede certificati di proprietà delle terre poiché la terra era considerata appartenente all’intera comunità di un villaggio e ciascuno contribuiva a lavorarne una parte. Al loro ritorno invece hanno trovato gran parte delle terre espropriate, e hanno dovuto iniziare tutto da capo con difficoltà a trovare  una fonte di sussistenza non potendo rivendicare la proprietà perché troppo poveri  per risolvere i conflitti in tribunale. 

Progetto di adozione  

Suor Adeliana ha preso a cuore la situazione delle famiglie fuggite da Gulu, cercando di aiutarle nell’educazione ed istruzione dei loro figli anche nel periodo in cui erano profughe. Oggi sempre attraverso l’OPAM continua a incoraggiare il ritorno delle famiglie Acholi nei loro villaggi, garantendo ai loro figli la possibilità di andare a scuola, e sperare così in un futuro diverso.  

Calendario scolastico: da gennaio a dicembre.

Visite: è possibile, prendendo accordi preventivi con la Suora.