Progetti in attesa di aiuto

Prog. 2217 – Tornare a scuola in sicurezza

Gli amici dell’OPAM seguono da diversi anni l’opera delle “Suore di S. Giuseppe” nella regione del Plateau Batéké, a 150 km da Kinshasa. Tra le altre opere, sollecitate dalle famiglie che sognavano l'istruzione per i loro figli, le missionarie avevano dato vita ad una scuola primaria che l'OPAM sostiene sin dalla sua nascita, con le adozioni scolastiche a distanza e con progetti per arredare e far crescere la scuola. Questa negli anni è cresciuta e ora ha anche 4 livelli della scuola secondaria con due indirizzi: Pedagogia generale e Biologia/Chimica. L’ottima qualità dell’insegnamento e la possibilità per i bambini dei villaggi più lontani di ricevere vitto e alloggio nell’ostello della scuola, fanno sì che le richieste di iscrizione crescano anno dopo anno e ora gli alunni sono 480. Nel 2018, la scuola e l’ostello annesso si sono dotati di un primo blocco di servizi igienici, ora è urgente costruire il secondo blocco di 3 toilette con fossa settica e 4 docce, in modo da aumentare il numero dei servizi e separare quelli delle bambine da quelle dei bambini...  continua a leggere il progetto   

 

Continua con noi a sostenere lo sviluppo di una scuola che, per i giovani di quel territorio, rappresenta un’ancora di salvezza, consapevoli come sono che solo con un’educazione di qualità potranno cambiare le condizioni di miseria in cui vivono e colorare di speranza il proprio futuro .

  

Luogo: Mokili Ngonga (Rep. Dem. del Congo) 
Scuola:  primaria e secondaria  
Tipologia: edilizia scolastica 
Beneficiari diretti: 240 bambini  
Partner locale:   Suore di S. Giuseppe
Contributo richiesto: 8.400 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2216 – Interventi urgenti per “Les Bons Petits”

Nel territorio di Kimwenza, alla periferia rurale di Mont Ngafula, un municipio a 30 km da Kinshasa, non ci sono scuole pubbliche e quelle private sono insufficienti ad accogliere tutti i bambini che aumentano anno dopo anno. Di qui il super affollamento delle classi, che hanno fino a 60 allievi, e la conseguente scarsa qualità dell’insegnamento. Per far fronte a questa situazione, nel 2001, Christiane Kongo ha realizzato, con l’ONG Tukuza da lei fondata, la scuola “Les Bons Petits” che offre un’educazione di qualità a 883 alunni, dalla scuola materna alla secondaria, con 4 indirizzi: Classico, Scientifico, Commerciale-Amministrativo e Pedagogico. La scuola è cresciuta e ora ha due esigenze urgenti da risolvere: acquistare 50 nuovi banchi poiché il numero di studenti è in continua crescita, e costruire un nuovo impianto di canalizzazione perché le istallazioni per la raccolta dell’acqua piovana sono diventate insufficienti e, inoltre, occorre eliminare il rischio di un possibile danno alle strutture per la pendenza del terreno...  continua a leggere il progetto   

 

Il tuo contributo consentirà di assicurare le migliori condizioni di sicurezza a questa scuola grande e importante in un territorio dove la maggior parte della popolazione è analfabeta.

  

Luogo: Kimwenza   ( Rep. Dem. del Congo ) 
Scuola:  materna, primaria e secondaria  
Tipologia: arredi e infrastrutture 
Beneficiari diretti: 120 bambini  
Partner locale:   ONG Tukuza
Contributo richiesto: 6.930 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2215 – Insegnanti per bambini con disabilità sensoriale

La Diocesi di Kongolo nel suo territorio gestisce 368 scuole pubbliche, 258 materne e primarie e 110 secondarie e professionali. L’evasione scolastica è estremamente elevata, per la carenza di strutture e per la grande miseria che favoriscono il lavoro minorile. I bambini non scolarizzati sono facile preda dell’arruolamento forzato nelle bande armate e dello sfruttamento nelle miniere illegali del territorio. Se l’accesso alla scuola resta un sogno per molti bambini, per quelli affetti da disabilità è impossibile persino sognarla. Mendicità, discriminazione e umiliazioni segnano drammaticamente la vita di questi piccoli relegandoli ai margini della società. L’educazione, fondamentale per ogni bambino, a maggior ragione lo è per quelli il cui rischio di esclusione sociale è più elevato. La diocesi ha per questo aperto una scuola speciale per bambini con disabilità sensoriale, sordomuti e ipovedenti. E' l’unica nel territorio, e oggi accoglie 150 alunni di scuola primaria seguiti da 14 insegnanti. La scuola non riceve alcun contributo dallo Stato e ha grandi difficoltà ad assicurare ai suoi insegnanti ed educatori uno stipendio dignitoso...  continua a leggere il progetto   

 

Sostieni anche tu con noi questa scuola bella e preziosa, che assicura ai suoi bambini con disabilità l’istruzione che potrà aiutarli ad avere una vita autonoma e ad inserirsi nella società.

  

Luogo: Kongolo   (Rep. Dem. del Congo) 
Scuola:  primaria speciale   
Tipologia: stipendio insegnanti 
Beneficiari diretti: 14 insegnanti  
Partner locale:   Diocesi di Kongolo
Contributo richiesto: 10.050 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2214 – Un refettorio per i bambini della scuola materna

Gli abitanti della parrocchia di Doyogena, in un’area densamente popolata dell’Etiopia, sono molto poveri, il sostentamento delle famiglie è uno dei più arretrati della zona e del Paese. L’educazione pre-scolastica è fondamentale per la preparazione al successivo percorso scolastico dei bambini, in particolare quelli più poveri. Per questo la parrocchia ha fondato una scuola che, nata nel 1998 per l’alfabetizzazione di base, è poi diventata una scuola materna, frequentata ora da 120 bambini. La scuola, che non ha sovvenzioni statali, deve essere ammodernata per mantenere la qualità del suo servizio e per adeguarla alle politiche governative sull’istruzione. La scuola è costruita in legno, manca il refettorio che adesso deve essere costruito e arredato. Il refettorio proteggerà la salute dei bambini e sarà la base per far crescere l'asilo e mantenere il suo livello di qualità. Ospiterà oltre 120 bambini e le sei persone dello staff della scuola, ma potrà servire anche alle famiglie dei piccoli. Oltre che per i pasti, i bambini potranno sostare nella sala del refettorio anche nell’ora di riposo…   continua a leggere il progetto   

 

Il tuo contributo è prezioso per sostenere una scuola fondamentale per l’istruzione dei bambini di questa poverissima popolazione.

  

Luogo: Doyogena (Etiopia) 
Scuola:  materna   
Tipologia: edilizia scolastica 
Beneficiari diretti: 120 bambini  
Partner locale:   Vic.to Apostolico di Hosanna
Contributo richiesto: 5.612 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2213 – Servizi igienici per la “St. Sebastian School”

Il territorio della Diocesi di Sultanpet è abitato in gran parte da Tamil, molto poveri e in maggioranza analfabeti, considerati cittadini di livello inferiore. Emigrati da altri territori vengono lasciati ai margini della società dalle stesse autorità statali locali, in balia di agenzie immobiliari che approfittano della loro ignoranza per vendere le loro povere proprietà asciandoli senza terra e senza casa. Si tratta in maggioranza di braccianti a giornata che devono arrangiarsi con mille mestieri per guadagnare il necessario per vivere. Vittime di questa situazione sono soprattutto i bambini, le famiglie considerano l’istruzione un lusso che non possono permettersi e quindi la maggior parte dei bambini tamil non va a scuola, o la lascia dopo uno o due anni, per aiutare i genitori nel lavoro dei campi. Qui, a Palakkad, una scuola di 450 bambini, dalla materna al 7° livello, ha il problema urgente di costruire servizi igienici separati per bambini e bambine. Le famiglie, infatti, che pur tra mille difficoltà mandavano le proprie figlie a scuola, decidono di non farle più frequentare man mano che si avvicinano all’adolescenza...  continua a leggere il progetto   

 

Il tuo contributo per far sì che anche le bambine possano continuare a frequentare la loro scuola fino al completamento degli studi così importanti per sé e per le loro famiglie.

  

Luogo: Palakkad (India) 
Scuola:  primaria   
Tipologia: edilizia scolastica 
Beneficiari diretti: 450 bambini  
Partner locale:   Diocesi di Sultanpet
Contributo richiesto: 7.500 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2212 – Stipendi agli insegnanti dei Cunama

Nella zona di Barentù, in Eritrea, i Frati Cappuccini svolgono la loro opera a fianco del popolo Cunama, che, pur essendo il gruppo etnico più antico dell’Eritrea, rappresenta oggi solo il 2% della popolazione ed è una delle etnie più povere e discriminate del Paese. In una condizione di grande povertà provvedere all’istruzione è un’impresa ancora più ardua per i Cunama che vivono ai margini della società. Per questo l’OPAM da diversi anni, attraverso le adozioni scolastiche, sostiene i costi per assicurare la scuola a 87 bambini di Barentù. I Cappuccini si occupano in modo speciale dell’educazione dei giovani Cunama assicurando un’istruzione di qualità, dalla scuola materna al penultimo anno delle scuole superiori, l’ultimo anno i giovani eritrei lo frequentano durante la leva nelle scuole militari. A Boshoka, un villaggio di 6.000 abitanti, una scuola primaria diocesana ha 152 alunni, di cui 67 sono bambine, quasi tutti Cunama. Lo stipendio dei suoi 6 insegnanti, come quello degli insegnanti di altre 5 scuole, è a carico dei Cappuccini che hanno grandi difficoltà non ricevendo sufficienti donazioni e offerte per coprire tutti i costi…  continua a leggere il progetto   

 

Aiutaci a sostenere l’impegno di chi opera in situazioni estreme per dare un’istruzione ai bambini di famiglie poverissime, contribuendo a dare uno stipendio agli insegnanti di questa scuola.

  

Luogo: Boshoka   (Eritrea) 
Scuola:  primaria   
Tipologia: stipendi insegnanti 
Beneficiari diretti: 6 insegnanti  
Partner locale:   Frati Minori Cappuccini
Contributo richiesto: 6.025 € 
contribuisci anche tu!...

 

Prog. 2211 – Costruiamo la scuola materna “Boboto”

La Diocesi di Lolo gestisce 68 scuole delle 73 presenti sul territorio. In 67 di queste scuole (4 materne, 52 primarie e 11 secondarie) le lezioni si svolgono in strutture fatiscenti o all’ombra di un albero. La scuola materna “Boboto”, era nata nel 1986 all’interno di una piantagione di palme da olio per l’educazione dei figli dei lavoratori della società belga proprietaria. Dal 1990, con l’abbandono delle piantagioni e il trasferimento dei lavoratori, la scuola era rimasta vuota. Nel 1993 la Diocesi ha trasferito a Lolo questa istituzione scolastica accreditata utilizzando il refettorio dell’ostello che ospita le ragazze dell’Istituto Ebongisa, la vicina scuola secondaria. Mentre le ragazze sono a scuola dalle 8,30 alle 13 il refettorio si trasforma in asilo, e i 91 bambini sono radunati in questo unico spazio privo di banchi, attrezzature e sussidi. E’ diventato urgente costruire per questi piccoli una vera scuola di tre aule con un ufficio e un blocco di toilette…. continua a leggere il progetto   

 

Con il tuo contributo puoi far nascere una vera scuola materna in grado di ospitare i piccoli alunni in ambienti sani, sicuri e idonei per il loro corretto sviluppo.

  

Luogo: Lolo   (Rep. Dem. del Congo) 
Scuola:  materna   
Tipologia: edilizia scolastica 
Beneficiari diretti: 91 bambini  
Partner locale:   Diocesi di Lolo
Contributo richiesto: 14.120 € 
contribuisci anche tu!...