I bambini di Bobo-Dioulasso (Burkina Faso)

LOCALITA':       Bobo-Dioulasso (Burkina Faso)
RESPONSABILE:   Suor Rosario Martinez
N° ADOTTATI:       37
NUOVE ADOZIONI: SI
NEWS DAL CENTRO ADOZIONI Leggi

 

 

 

Clicca sulla foto per guardare l'album

 

Responsabile

Suor Rosario Martinez, di nazionalità spagnola,  delle Religiose di Maria Immacolata, è la responsabile del Centro di Promozione Femminile  a servizio della Diocesi di Bobo-Dioulasso e si occupa di educazione dei bambini e delle giovani della periferia di questa città. 

Contesto

 Bobo-Dioulasso è la seconda più grande città del Burkina Faso (circa 600.000 abitanti). Si trova nella parte sud-occidentale del Paese, nella provincia di Houet, Regione di Hauts-Bassins, circa 300 km a ovest della capitale Ouagadougou; si affaccia sul fiume Houët. Il nome della città significa "patria del popolo Bobo di lingua dioula"; i Bobo sono infatti il gruppo etnico più rappresentato nella regione. Bobo-Dioulasso è comunque una città multietnica e multiculturale, soprattutto per via del suo storico ruolo di crocevia delle rotte commerciali trans-sahariane. La regione è principalmente costituita da altipiani e pianure; Il clima è caratterizzato dall'alternanza di una stagione secca  ed una di piogge della durata rispettivamente di 5 e 7 mesi. Il Burkina Faso è uno dei Paesi più poveri del mondo. Tale situazione si aggrava di anno in anno a casusa della progressiva desertificazione che ha messo in ginocchio agricoltura e pastorizia che sono le principali attività economiche. Specialmente nelle città tale situazione è aggravata dal massivo inurbamento causato dell'imponente afflusso di profughi dai Paesi limitrofi.

L'istruzione è obbligatoria per i ragazzi tra i 6 ed i 14 anni, che costituiscono il 26% della popolazione (il 48% ha meno di 15 anni). Nonostante questo il tasso di alfabetizzazione è molto basso: 28,5%. Solo il 70% dei ragazzi ed il 64% delle ragazze completano gli studi della scuola d’obbligo. L’analfabetismo e le sue conseguenze sono terreno fertile per la povertà, il cui tasso in questa regione è altissimo (il Burkina Faso si pone al 175° posto su 177 Paesi nel mondo per il livello di sviluppo). 

Progetto di adozione 

Suor Rosario, oltre a seguire tutte le attività del Centro di Promozione Femminile, visita costantemente tutte le famiglie più povere della periferia di Bobo. Segnala all'OPAM i bambini più bisognosi perchè attraverso le adozioni a distanza possano avere l'opportunità di andare a scuola, ricevere un'alimentazione sufficiente e l'accesso alle cure mediche di base. 

Calendario scolastico: da settembre a giugno. 

Visite: è possibile, prendendo accordi preventivi con la Suora